No votes yet.
Please wait...

Una delle richieste che vediamo più spesso e una delle più facili da implementare, proprio cosî, come faccio ad impostare la spedizione in contrassegno con Shopify?
Probabilmente non te lo aspettavi, ma il contrassegno è ancora il terzo metodo di pagamento più utilizzato dagli italiani quando fanno acquisti negli ecommerce.

Secondo le statistiche infatti, il 7% degli italiani ricorre al cash on delivery (COD) per i suoi pagamenti. Al primo posto troviamo Paypal e gli altri portali che si occupano di trasferimento di denaro, come Skrill o Google Wallet, scelti dal 56% degli utenti. Al secondo, invece, con il 32% delle preferenze gli utenti che utilizzano carte di credito o debito.

Le tendenze degli utenti per gli anni 2017-2018

Come possiamo notare, il distacco tra la terza e le prime due posizioni è notevole, con una netta preferenza per i pagamenti diretti, che raccolgono la fiducia di quasi il 90% dell’utenza. Dato da leggersi anche alla luce di quanto registrato nell’anno precedente: tra il 2017 e il 2018 i metodi di trasferimento di denaro hanno incrementato il loro bacino d’utenza, passando dal 49% al 56%, un aumento dovuto principalmente all’abbandono del pagamento con bonifico bancario. Nel 2017 infatti, ancora l’8% di utenti pagava con bonifico, percentuale scesa drasticamente al 2% per l’anno 2018.

Tendenza simile, ma non così drastica, anche per la percentuale di utenti che ricorrono al pagamento in contrassegno, scesa dal 10% al 7%.

Un dato da non trascurare

Per quanto si possa definirla ormai una tendenza in calo, il pagamento in contrassegno resta saldamente al terzo posto tra le preferenze degli italiani. Inoltre, chiunque gestisca un ecommerce sa che il 7% della clientela è una percentuale importante in termini di clienti e di fatturato. Vale dunque la pena in primo luogo chiedersi cosa spinga questi utenti a prediligere un metodo di pagamento che, tra le altre cose, implica un impegno economico e temporale maggiore rispetto alle transazioni di denaro online.

Mentre infatti alcune motivazioni, come la scarsa dimestichezza con i sistemi di pagamento online o l’assenza totale di un conto online, dipendono tendenzialmente dall’età e dalle abitudini del cliente, altri dati possono risultare utili per lavorare sull’empowerment dell’esperienza d’acquisto. Si pensi ad esempio alla diffidenza verso il venditore o al timore che il pacco arrivi deteriorato: ostacoli facilmente superabili lavorando su quegli elementi che rafforzano la fiducia del cliente, come le recensioni sui social network.

Come impostare il metodo di pagamento in contrassegno

Naturalmente, a meno di non voler rinunciare al 7% della clientela, è impensabile non consentire ai clienti il pagamento in contrassegno. In questo articolo vi avevamo già spiegato come impostare i metodi di pagamento sul vostro ecommerce Shopify. Ora approfondiremo meglio l’impostazione del metodo di pagamento COD.

  1. Per prima cosa, una volta fatto l’account, dalla tua home page clicca su “Impostazioni” che troverai in basso a sinistra
    Contrassegno Shopify 2
  2. Dalle impostazioni clicca su “Payments”
    Contrassegno Shopify 1
  3. Si apriranno diverse opzioni, clicca su “Pagamento Manuale”
  4. Dal menù a tendina seleziona “Cash on Delivery (COD)”
  5. A questo punto, nel quadrante selezionato potrai aggiungere le istruzioni per il pagamento, ad esempio “pagamento al corriere alla consegna” “è necessario indicare “contrassegno” anche alla voce “spedizione” .
    Contrassegno Shopify 3
     
  6. In questo modo, al momento del checkout, il cliente avrà a disposizione tutte le informazioni necessarie per effettuare e ricevere l’ordine senza problemi
    Contrassegno Shopify 4
  7. Abilita il metodo di pagamento selezionato cliccando su “Attiva”

 

Complimenti! Il tuo ecommerce Shopify ora è pronto a servire anche i clienti che richiederanno il pagamento in contrassegno!

Qualche considerazione finale

Come abbiamo visto, quello del pagamento in contrassegno è un trend ormai in calo, anche se non quanto i pagamenti a mezzo di bonifico bancario, ormai quasi del tutto abbandonati. L’analisi delle statistiche ci dice però che una percentuale ancora ragguardevole di clienti utilizza questo strumento.

Le ragioni possono essere, certo, connesse al timore che l’ecommerce non sia affidabile, o che il corriere consegni un pacco danneggiato. Su questi aspetti si può intervenire, e sotto questo punto di vista il dato statistico è molto utile, rafforzando l’affidabilità dell’ecommerce e la fiducia dei clienti con strumenti come le recensioni social, magari riportate anche direttamente sull’ecommerce.

Anche lavorando sulla fiducia però, resta una discreta percentuale di utenti che non utilizzano i pagamenti elettronici, sia per ragioni di età che per la difficoltà a relazionarsi con la tecnologia. Soprattutto per questi clienti, il pagamento in contrassegno è uno strumento essenziale, decisivo nella scelta tra acquisto o abbandono del carrello, e dunque da prendere assolutamente in considerazione. Sotto questo punto di vista risulta particolarmente positiva la scelta di Shopify, che permette di impostare i metodi di pagamento in modo rapido e semplice, realizzando anche disclaimer evidentemente rivolti agli utenti meno esperti. Una soluzione facile, insomma, sia per il venditore che per il cliente.

Inviaci il tuo sito per ricevere una video-analisi CRO gratuita!

Contattaci per ottenere 5 minuti di screencast in cui ti daremo suggerimenti pratici per ottimizzare le conversioni del tuo ecommerce!

Join the discussion One Comment

Leave a Reply