Gli imprenditori intraprendenti che vogliono cominciare a vendere con Shopify sono sempre di più. Ma perché questa piattaforma di ecommerce è così popolare? E soprattutto, è quella giusta per te?

Chiunque lavori con i proprietari di ecommerce per un certo tempo impara a conoscere le loro storie, scoprendo che hanno tutte dei punti in comune. Nonostante creare un ecommerce sia diventato davvero semplice anche per chi non ha particolare dimestichezza con la tecnologia, riuscire a promuovere e vendere i propri prodotti richiede molto più impegno. Questa guida ti aiuterà a capire come lanciare il tuo ecommerce e vendere con Shopify, spiegando come procedere nella gestione della propria attività digitale.

 

Una panoramica di Shopify

Shopify è uno dei software più popolari tra imprenditori digitali grandi e piccoli, una piattaforma di tipo hosted che offre un servizio tutto incluso, pensata appositamente per la creazione di negozi online.

Si tratta di una soluzione completa, che include tutto quel che serve per vendere i propri prodotti online, dall’hosting alla gestione degli ordini, alle applicazioni per mettere a punto un ecommerce in poche ore. Ad oggi Shopify conta più di 800.000 ecommerce attivi in tutto il mondo, che generano un traffico di vendite di oltre 100 miliardi di dollari.

 

Perché vendere con Shopify

Proprio perché si tratta di una soluzione tutto incluso, Shopify è particolarmente adatta agli imprenditori che vogliono focalizzare la propria attenzione sulle vendite, piuttosto che sugli aspetti tecnici del creare un ecommerce. Non serve infatti avere conoscenze di programmazione per aprire un negozio ottimizzato, aspetto che rende Shopify ideale per i nuovi business. Anche chi di codice se ne intende spesso preferisce utilizzare Shopify per minimizzare i piccoli inconvenienti tecnici e concentrare le proprie energie su marketing e vendite.

 

Quanto costa Shopify?

Oltre che per la sua interfaccia facile da usare, Shopify è molto popolare grazie a tariffe davvero imbattibili. I suoi prezzi infatti vanno da 29 a 299 dollari al mese, non ci sono contratti da firmare e non ci sono altre fee per le transazioni, salvo quelle previste per i servizi di pagamento di terze parti. Se scegli di pagare tutto in un’unica soluzione annuale puoi risparmiare dal 10 al 20%. Ecco un quadro delle tariffe di Shopify e dei servizi che includono:

 

vendere-con-shopify

Come puoi notare, è possibile scegliere la fascia di prezzo in base alle funzionalità di cui hai bisogno. Se hai un’attività piccola o media, puoi cominciare con il piano base e poi eventualmente salire di livello se necessario. È possibile cambiare piano anche in senso inverso: se cominci in grande e ti accorgi di non utilizzare tutte le funzionalità potrai fare un downgrade in ogni momento.

 

Cosa sono Shopify Lite e Shopify Plus?

Shopify Lite e Shopify Plus sono due differenti soluzioni pensate per diverse esigenze di business. Tra le loro differenze principali: Shopify Lite ha un piano da 9 dollari al mese che permette agli ecommerce di vendere anche su Facebook o chattare con i clienti via Messenger, mentre Shopify Plus è pensata per gli imprenditori che desiderano una personalizzazione completa del sito. È una soluzione piuttosto costosa, ma permette di modificare completamente ogni impostazione e avere accesso a un servizio di supporto prioritario 24/7.

 

La guida step by step per cominciare a vendere con Shopify

Ora che sai che Shopify è la piattaforma per ecommerce più adatta per avviare il tuo ecommerce, sei pronto per passare all’azione. In questa sezione ti spiegheremo come muovere i primi passi per capire come vendere su Shopify e creare un ecommerce ad alto tasso di conversioni.

 

1. Imposta il tuo account Shopify

Shopify è adatto sia per chi è già esperto di tecnologia che per chi non ha idea di come aggiungere prodotti, creare sconti e processare ordini, perché è una piattaforma davvero facile da usare. Il primo passo è creare un account. Per i nuovi iscritti è previsto un periodo di prova di 14 giorni, e in questa fase non vengono richiesti i dati della carta di credito.

 

vendere-con-shopify-dominio

Il periodo di prova ti permetterà di testare tool e funzionalità per capire di cosa avrai bisogno e, di conseguenza, quanto spendere. L’account verrà cancellato automaticamente alla fine del periodo di prova, salvo che tu non voglia attivarlo scegliendo un piano. In questa fase dovrai scegliere il nome del tuo store. La denominazione del tuo ecommerce diventerà anche il tuo dominio, ma potrai cambiare il nome del dominio a tuo piacimento, come spiegato più avanti.

Una volta create le credenziali del tuo store di Shopify, ti verrà richiesto se sei già un venditore o meno e in caso di risposta affermativa ti verranno fatte domande sull’attuale redditività del tuo business.

 

come-vendere-con-shopify

Dopo queste prime due domande ne seguiranno diverse altre cui è necessario rispondere prima di procedere. Esiste la possibilità di saltare questa parte, ma è meglio rispondere nel modo più veritiero e accurato possibile, in modo che Shopify possa elaborare le informazioni e farti le proposte più adatte alle tue necessità. Sia che tu risponda, sia che tu salti le domande, alla fine del processo ti verrà richiesto di inserire l’indirizzo di default del tuo ecommerce:

 

vendere-con-shopify-ecommerce

Una volta creato il tuo ecommerce, vedrai la pagina amministratore:

 

shopify-ecommerce-home

La homepage ti permetterà di aggiungere prodotti, scegliere e personalizzare un tema o aggiungere un dominio. Dal momento che hai appena cominciato, ti raccomandiamo per prima cosa di aggiungere il dominio.

 

2. Inserire l’indirizzo di un dominio

Un dominio è un URL che porta al tuo ecommerce ed è ciò che i clienti scrivono sulla barra degli indirizzi quando cercano il tuo store online. Su Shopify ti viene fornito un dominio primario, ossia il nome del dominio che i visitatori vedono quando navigano sul tuo ecommerce. L’impostazione di default prevede che il tuo dominio sia “tuoecommerce.myshopify.com”, ma puoi scegliere un dominio personalizzato, inserire un domino che possiedi già, o anche scegliere un dominio secondario impostandolo come primario. Non puoi scegliere di avere due domini primari.

Qualche consiglio: se la tua azienda ha già un nome puoi usarlo per il dominio, sempre che sia disponibile. Se invece devi sceglierne uno ex novo, ecco le caratteristiche che dovrebbe avere il dominio ideale:

 

  • Breve e semplice da ricordare: scegli un un acronimo o una parola con meno di 10 lettere;
  • Facile da sillabare: stai lontano da punti o simboli e concentrati sulla ripetizione delle lettere, in questo modo sarà più semplice fare lo spelling del tuo dominio;
  • SEO-friendly: pensa alle keyword, ossia alle parole che le persone inseriscono più frequentemente nei motori di ricerca quando cercano il tuo ecommerce. Scegli il nome del dominio in base a queste. Non solo darai ai visitatori un’idea dei tuoi prodotti prima ancora di entrare nel sito, aumenterai anche le probabilità di buon posizionamento su Google.

 

3. Scegliere un tema su Shopify

Il tuo tema Shopify è quello che i visitatori vedranno navigando sul tuo ecommerce, quindi, sceglierne uno attraente e funzionale gioca un ruolo cruciale nel mettere a punto un ecommerce di alta qualità, professionale, e in grado di garantire un alto tasso di conversioni.

 

vendere-su-shopify

Uno dei punti di forza di Shopify è che hai la possibilità di:

 

  • Personalizzare il tema: hai il pieno controllo su questo. Shopify ti fornirà un tema semplice ma funzionale, e tu avrai la possibilità di pianificare, creare e ottimizzare il tuo ecommerce in ogni modo possibile.
  • Scegliere un tema preimpostato: su Shopify troverai un’ampia selezione di temi gratuiti e a pagamento. Se ti stai chiedendo se sia o meno il caso di spendere dei soldi per un tema premium, considera che questi temi non sono economici ma ti danno accesso a un gran numero di funzionalità utili per il tuo ecommerce.

Ricorda che dovrai anche verificare se il design che hai scelto si adatta sia alla navigazione desktop che a quella mobile. Alcuni testi e alcune immagini, infatti, cambiano quando appaiono sullo schermo dello smartphone, per cui dovrai assicurarti di avere un ecommerce Shopify adatto a ogni device, per garantire ai tuoi clienti una shopping experience semplice e fluida.

 

4. Aggiungere prodotti al tuo ecommerce Shopify

Ora che hai un ecommerce Shopify dal design professionale, è tempo di focalizzare l’attenzione su ciò che conta davvero per vendere con Shopify: i tuoi prodotti. Non puoi ovviamente avere un ecommerce senza nulla da vendere. Questo passaggio è quello che ti porterà via più tempo, ma richiede la tua completa attenzione perché senza un’adeguata selezione di prodotti il tuo ecommerce non sarà mai in grado di raggiungere un tasso di conversione soddisfacente.

 

come-vendere-su-shopify-guida

Sulla tua pagina amministratore di Shopify clicca su Prodotti per gestire il tuo magazzino. Hai diverse opzioni:

 

  • Inserimento manuale dei prodotti: se hai meno di cinque prodotti, l’inserimento manuale non sarà un problema. Avrai bisogno di inserire dettagli sui prodotti come il nome, la descrizione, la tipologia, ecc.

 

vendere-prodotti-shopify

 

  • Inserimento dei prodotti da file CSV: se, al contrario, il tuo magazzino è piuttosto variegato, affidarti all’inserimento dei prodotti via file CSV è decisamente un’alternativa migliore rispetto all’upload manuale.

 

vendere-con-shopify-csv

 

  • Trova i prodotti da vendere con Oberlo: se la tua è un’attività di dropshipping, non dovrai mai preoccuparti della spedizione, del packaging o della gestione del magazzino. Hai solo bisogno di connetterti ad Oberlo per trovare e aggiungere prodotti direttamente nel tuo ecommerce Shopify.

 

5. Installare app su Shopify per supportare e ampliare il tuo business

Shopify è davvero molto flessibile e facile da personalizzare. Grazie alla presenza di un numero notevole di app, puoi estendere le funzionalità del tuo ecommerce per vendere di più e crescere più velocemente. Un’app ti permetterà di implementare le funzioni del tuo ecommerce e sfruttare gli ultimi trend tecnologici per tenerti al passo con la concorrenza. Temi, app e plugin sono disponibili sia in versioni gratuite che a pagamento, e nello store di Shopify hai accesso a più di 2600 app per il marketing, le vendite, la gestione del magazzino, i report, gli analytics. Tutto ciò di cui puoi avere bisogno per far crescere il tuo ecommerce.

 

vendere-shopify-applicazioni

 

6. Fai conoscere la tua attività e ottimizza le conversioni

Sei quasi arrivato alla fine di questa guida su come vendere come Shopify, urrà! Ora sei pronto a scoprire come promuovere il tuo ecommerce e cominciare ad avere i tuoi primi clienti. il nostro ultimo passo per imparare come vendere su Shopify riguarda le tecniche di marketing e ottimizzazione delle conversioni.

Il marketing ti aiuterà a far confluire il traffico sul tuo sito, ma hai anche bisogno di continuare a ottimizzarlo in modo da aumentare le conversioni. Se non sai come indurre le persone a parlare del tuo ecommerce, ecco qualche linea guida che potrà tornarti utile:

 

  • Crea la tua email list: anche dopo l’esplosione dei nuovi media digitali, l’email marketing resta uno dei canali più utili per i negozi online. Quei che devi fare è posizionare strategicamente un form sul tuo sito per permettere agli utenti di lasciarti la loro email. Una volta che l’avrai ottenuta potrai facilmente convertirli in clienti paganti.
  • L’advertising sui social media: se sei seriamente intenzionato a far crescere il tuo ecommerce Shopify, allora sarà inevitabile fare un investimento in pubblicità a pagamento. Le piattaforme più utili in questo senso sono Facebook e Instagram.
  • Ottimizza le pagine prodotto: indurre le persone a visitare il tuo sito non è abbastanza, devi convincerle a comprare. Assicurati di aver ottimizzato le pagine prodotto e il processo di checkout, così che i tuoi visitatori saranno spinti a convertire in modo rapido e fluido.

 

vendere-shopify-upsell

 

Sei pronto a vendere con Shopify! Qualche consiglio finale

Congratulazioni, ce l’hai fatta! Ora manca solo qualche consiglio finale. Anzitutto, ci sono numerose soluzioni software tutto incluso per ecommerce, ma la piattaforma Shopify continua a piazzarsi ai primissimi posti nel settore. Dalla gestione del magazzino all’amministrazione degli ordini, dalla grafica al supporto tecnico, passando per tutto ciò che può esserti utile per aiutarti a creare un ecommerce di rilievo, Shopify ti sosterrà fornendoti ogni genere di soluzione.

Il tutto in pochissimo tempo, perché creare un ecommerce su Shopify richiede davvero poche ore, e senza che tu abbia bisogno di essere un mago della programmazione. Shopify ha aiutato migliaia di imprenditori che hanno cominciato con i loro ecommerce dal basso. E il piccolo tutorial che ti abbiamo fornito aiuterà anche te a partire e vendere con Shopify. Una volta avviato il tuo business, avrai sicuramente nuove domande e nuove esigenze per espanderti e rispondere a una clientela in continua crescita. Nessun problema, sia noi che il team di supporto di Shopify saremo qui per aiutarti con tutto ciò di cui potrai avere bisogno.

Nuovo con Shopify e nel mondo Ecommerce?

Iscriviti al nostro corso su come creare e lanciare un Ecommerce con Shopify in 7 giorni. Approvato e certificato da Shopify.