No votes yet.
Please wait...

Magari hai appena aperto il tuo ecommerce su Shopify e sei curioso di scoprire tutti i modi in cui puoi farlo crescere rapidamente. O magari il tuo ecommerce è già in rete da un pezzo, ma vuoi dare una scossa ai profitti. In entrambi i casi, di sicuro inserire un permalink potrebbe rivelarsi estremamente utile. In questo articolo scopriremo insieme cosa sono i permalink, come inserirli nel tuo ecommerce Shopify e in che modo rendere i permalink ancora più efficaci.

Cosa sono i permalink

Un permalink al carrello porta i tuoi clienti direttamente dalla prima pagina – la pagina del prodotto, una pagina del blog o una newsletter – al carrello, dove troverà il relativo prodotto già caricato. In questo modo è possibile linkare direttamente da una pagina allo screen di checkout di Shopify, e il cliente raggiungerà il carrello con un solo tasto.

Un permalink ha questo aspetto:
http://your-store.myshopify.com/cart/70881412:1,70881382:1
in cui 70881412 è il numero ID del singolo prodotto, mentre 1 è la quantità.
Il format dell’URL quindi è: http://yourstore.com/cart/#{variant_id}:#{quantity}(,…).

Come creare un permalink

Creare un permalink su Shopify è davvero semplice:

1) Prima di tutto vai nel backend del tuo store, poi su prodotti e poi clicca sul prodotto che vuoi creare come permalink.
Ti si dovrebbe aprire una pagina coma la seguente:

Screenshot 2019-08-25 at 16.43.09.png

2) In alto dove vedi l’url del prodotto aggiungi alla fine del url la seguente stringa: .xml e premi invio.

3) Dovresti trovare una pagina come questa dove vedi il codice da copiare, in questo caso è 20356148985920.

Screenshot 2019-08-25 at 16.45.24.png

4) Prendi questo codice e lo copi per inseriro nel permalink, come in questo esempio: http://edizioniginorossato.myshopify.com/cart/20356148985920:1
Infatti se copiate e incollate questo URL verrete reindirizzati direttamente al checkout con questo prodotto e quantità 1 aggiunto nel vostro carrello.

È possibile inoltre precompilare i campi del checkout, semplicemente aggiungendo dei parametri all’URL del permalink con questa URL: format:/cart/{variant_id}:{quantity}?checkout[email]=somebody@store.com&checkout[shipping_address][city]=thisismyhometownwhere [email] represents any of the possible checkout fields in the form, and [shipping_address][city]

Il campo [email] rappresenta tutte le varie voci possibili e [shipping_address][city] mostra le varie opzioni di compilazione.

Più nello specifico, puoi precompilare tutti i seguenti parametri:

  • checkout[email]    Email del cliente;
  • checkout[shipping_address][first_name]   Nome
  • checkout[shipping_address][last_name]   Cognome
  • checkout[shipping_address][address1]   Indirizzo1
  • checkout[shipping_address][address2]    Indirizzo 2
  • checkout[shipping_address][city]    Città
  • checkout[shipping_address][zip]    Codice di avviamento postale
  • :/cart/{variant_id}:{quantity}?discount=testw sconto

Come utilizzare i permalink

L’utilità dei permalink? Riducendo il numero di passaggi, si abbassa proporzionalmente il tasso di abbandono del carrello, che come sappiamo è determinato in larga parte dalla difficoltà di raggiungere in modo rapido la pagina di checkout. I permalink entrano quindi a pieno titolo tra le soluzioni per ottimizzare il checkout negli ecommerce, dal momento che è orientato a rendere l’esperienza d’acquisto più rapida e fluida.

Un modo efficace di utilizzarli è quello di inserirli nelle landing page. Sappiamo che le landing page sono tra gli strumenti più utili per catturare l’attenzione dei clienti e aumentare sia il traffico che il tasso di conversione. Utilizzarle in combinato con un permalink, quindi, raddoppia le possibilità di successo rendendo tutta la procedura d’acquisto sempre più snella, ma anche personalizzata in base all’esperienza e alle esigenze del cliente.

Cliccando sul permalink inserito nella landing page che promuove un determinato prodotto, si aprirà o la specifica pagina prodotto sull’ecommerce, o direttamente la pagina di check out con il prodotto già inserito nel carrello. Shopify consente inoltre di tracciare tramite permalink anche il tasso di conversione, aggiungere codici sconto, o addirittura facendo trovare al cliente i campi relativi alla spedizione e al pagamento già compilati, facilitando l’acquisto al massimo, perché ogni passaggio intermedio viene automatizzato. Un ottimo esempio di integrazione, in questo senso, è l’utilizzo di permalink sulle landing page per Shopify create con Unbounce, uno dei tool più quotati sul mercato.

Cos’è Unbounce

Come abbiamo detto, Unbounce è uno degli editor più apprezzati per la creazione di landing page. Il motivo sta nel fatto che suoi tool sono focalizzati principalmente nella creazione di pagine singole, il che significa offrire all’utente il massimo delle performance per realizzare velocemente delle landing pages in modo facile.

Adatto anche ai meno esperti, la sua interfaccia è basata sul trascinamento delle immagini, e permette di modificare in automatico il testo in base al contenuto delle ads. Ciò significa che sarà possibile mantenere la rilevanza della pagina anche mentre si fanno dei test sui prodotti.

Come integrare i permalink di Shopify sulle landing page di Unbounce

Anche in questo caso, l’operazione più facile di quanto si pensi. Una volta creata la landing page, basta sostituire il tasto che compare insieme all’immagine con il link del permalink che abbiamo indicato sopra. In questo modo con l’immagine comparirà direttamente il tasto “buy now”, e al cliente basterà cliccarci su per essere reindirizzato direttamente al checkout di Shopify, con il prodotto già inserito nel carrello.

Grazie alla modifica automatizzata del contenuto della landing page, e alla possibilità di inserire permalink (ed eventualmente un tracking del tasso di conversione), questa integrazione si rivela decisamente uno strumento ottimale proprio per testare la validità di idee, prodotti, copy e immagini.

sh

Leave a Reply