Quello della logistica per eCommerce è, forse, uno degli argomenti meno trattati quando si parla di aprire una propria attività online. Certo, magazzinaggio e logistica non sono argomenti affascinanti, almeno non quanto la strategia di marketing e i margini di profitto. E tuttavia bisogna preoccuparsene. Non solo perché si tratta del canale attraverso il quale, materialmente, si finalizza la vendita. Ma anche perché nell’aspetto logistico il cliente vede una parte della vostra filosofia di vendita. In poche parole, anche la logistica per e-commerce fa parte della strategia di marketing. Per capirlo vi basti pensare alle numerose recensioni che, insieme alla qualità del prodotto, aggiungono “spedizione rapida”.

Insomma, i clienti percepiscono logistica e spedizioni come parte del vostro servizio. Sta a voi, quindi, farne un punto di forza o di debolezza. Come? Ve lo spieghiamo in questo articolo.

Scoprire quali sono le vostre esigenze logistiche: prima di cominciare

Di cosa parliamo quando parliamo di esigenze di logistica per aziende? Della logistica di magazzino, certo, ma anche di strategia. Verificare prima quali siano i servizi di logistica di cui avete bisogno, e a cui potete avere accesso, vi sarà utile infatti, prima ancora che per la logistica del magazzino, per stabilire che tipo di proposta volete fare ai vostri clienti. La spedizione, infatti, fa parte di una vera e propria strategia. 

Gestire logistica ecommerce
Come gestire la logistica del proprio ecommerce?

Qualche esempio? Offrire la spedizione gratuita e, in questo caso, decidere se dovrete essere voi a farvi carico del costo della spedizione o se la offrirete alzando un po’ il prezzo del prodotto – e quindi, di fatto, la caricherete sul cliente – o un mix delle due cose o, come spesso accade, offrirete la spedizione gratuita una volta raggiunta una certa soglia di spesa. Un’altra strategia efficace è quella di far pagare le tariffe offerte dai vari corrieri, sfruttando il fatto che alcune piattaforme, ad esempio Shopify, offrono una possibilità di integrazione in tempo reale con i corrieri.

Logistica e packaging

Tra le varie opzioni a vostra disposizione, c’è quella di far pagare ai vostri clienti una tariffa unica. Il che ci porta a parlare di un aspetto davvero importante: dal momento che il costi connessi alla logistica per eCommerce sono strettamente collegati alle dimensioni e al peso del pacco, è sempre una buona idea curare il packaging. Come? Scegliendo soluzioni originali che riducano l’imballaggio rivelandosi così più convenienti e a più basso impatto ambientale. Ma anche, in grado di colpire l’attenzione del cliente.

Se il primo passo, quindi, è quello di sedervi a tavolino e calcolare attentamente tutti i costi connessi a logistica e magazzino, e questo va fatto prima di determinare il prezzo dei vostri prodotti, il secondo è sicuramente quello di prendere delle decisioni sul packaging. Tutto sta nel selezionare delle opzioni che vi consentano un buon equilibrio tra originalità e convenienza. Fortunatamente, sono proprio le soluzioni innovative e a basso impatto – tanto ambientale quanto, per quello che ci interessa in questo momento, economico – a stupire di più i clienti.

In poche parole, si tratta di fare del momento del packaging una strategia che risulti profittevole per voi, e che dia un boost all’esperienza d’acquisto del cliente. Risparmierete e avrete fatto un passo in avanti verso la fidelizzazione. Esempi di packaging intelligente includono l’uso di confezioni inusuali – ad esempio sacchi di caffè al posto della scatola di cartone, o biglietti di ringraziamento scritti a mano che incoraggiano il cliente a postare sui social il suo acquisto. Allo stesso tempo, dal momento che, oltre che un esperienza per il cliente, abbiamo detto che il packaging deve essere un’esperienza per il cliente, ma anche e soprattutto un modo per abbattere i costi, acquistare con anticipo diverse scatole e sacchi, pagando il prezzo all’ingrosso, vi consentirà di ridurre sia i costi che le tempistiche di imballaggio e spedizione.

ecommerce-logistica
Come spedire prodotti con un ecommerce?

I servizi magazzino logistici: app per lo shipping e la gestione del magazzino

Una volta che il vostro ecommerce avrà raggiunto dimensioni tali che non sarà più possibile per voi occuparvi direttamente delle spedizioni, potrete prendere in considerazione l’affidamento a terze parti della gestione dei servizi di magazzinaggio e logistici. Esistono, infatti, diverse app per lo shipping, che vi aiutano, ad esempio, con la stampante di etichette, ricevute e bolle di accompagnamento, e altre app integrate con i principali corrieri, che si occupano anche dell’affrancatura.

Allo stesso modo, esistono app che consentono di automatizzare la gestione del magazzino coordinandolo con il carrello e anche con il partner di logistica. Si tratta di un tipo di servizio che, va detto, non offre la stessa possibilità di personalizzazione di cui abbiamo appena parlato. Allo stesso tempo, però, si riducono sia i tempi che i costi di spedizione. Prima di affidarsi a questo tipo di servizio, quindi, è opportuno fare delle ricerche sulla propria clientela valutando quanto il packaging incide sull’esperienza d’acquisto e sulla percezione del marchio, così da poter fare una corretta valutazione tra costi e benefici. E ora, all’opera!

Scarica l’Ebook Gratuito per creare un negozio online con Shopify