Come fare foto per ecommerce? Chi ha un’attività online già avviata lo sa: le foto prodotti per ecommerce sono più che fondamentali. Sia che partiate con un grosso investimento, sia che il vostro business cominci davvero da zero, quello che non dovete mai fare è risparmiare sulla voce “foto per ecommerce”. Si tratta, infatti, di un contenuto importante sotto diversi punti di vista. Non solo presenta il prodotto e lo rende appetibile per gli acquirenti, ma ha anche una funzione promozionale se condiviso sui social o sui cataloghi.

foto-prodotti-360-gradi

In poche parole, le foto prodotto per un ecommerce sono come le vetrine per i negozi fisici: possono determinare nei clienti la scelta di acquistare o meno, attirarli nel negozio o, al contrario, farli scappare. Ed ecco perché in questo articolo vi spiegheremo tutto, ma proprio tutto, sul come fare foto per gli ecommerce. Da dove cominciare, come impostare la vostra strategia, quali soluzioni prediligere e come capire se i vostri obiettivi e il vostro budget coincidono.

Foto prodotti 360 gradi: la parola d’ordine è pianificare

Se pensate che basti uno sfondo bianco, una fotocamera professionale e magari un buon fotografo per ecommerce, ebbene sappiate che state partendo già con il piede sbagliato. I contenuti grafici, e in primis le foto di prodotti, in un ecommerce meritano esattamente la stessa attenzione di qualsiasi altra strategia di marketing. Ciò che dovete fare prima di scattare, quindi, è pianificare. Si tratta di foto per ecommerce, ok, ma dove saranno pubblicate? Utilizzate semplicemente il vostro sito, avete un catalogo – magari in PDF, vendete i vostri prodotti anche su marketplace come Amazon? Avete un ecommerce su Shopify?

foto ecommerce per cataloghi

O ancora, siete orientati verso la condivisione sui social, magari su Instagram e Pinterest, i principali social fotografici? Avete a disposizione un piccolo budget o potete permettervi il miglior fotografo per e-commerce su piazza? È in base alle risposte a queste domande che dovrete pianificare la vostra strategia, non soltanto in punto di contenuti creativi, ma anche di budget da investire sulla fotografia di prodotto. Se, infatti, per una semplice foto in primo piano può bastare una fotocamera professionale, il budget necessario cresce man mano che il servizio richiederà l’intervento di uno o più professionisti, dal fotografo ai modelli fino agli addetti alle luci e al fotoritocco.

Ecommerce: foto diverse per canali diversi

Facciamo qualche esempio: se intendete vendere i vostri prodotti su un marketplace come Amazon o Ebay, la platea che incontrerete è composta da clienti abituati a disporre di un gran numero di foto. Non solo si tratta di utenti che hanno a disposizione foto dei minimi dettagli di un prodotto, ma anche di clienti orientati a provare una maggiore o minore fiducia a seconda della quantità e qualità delle foto dei prodotti. Così come nelle foto per cataloghi, allora, la foto del prodotto dovrà essere quanto più possibile dettagliata, e senza elementi di contorno. Meglio ancora poi se si riescono a realizzare foto a 360 gradi di un oggetto, ripresi cioè da ogni angolazione e con attenzione ai dettagli.

Come scattare foto prodotto

Viceversa, quando si tratta di fotografare prodotti per un catalogo di un settore specifico, destinato ad attirare l’attenzione o creare una situazione aspirazionale, più che la foto a 360 gradi di un oggetto contano un’ambientazione realistica ma gradevole, e mostrare il prodotto mentre lo si usa. Una modella che indossa un certo top, o un modello che si rade con un certo rasoio sono ottimi esempi di come la fotografia di prodotti possa anche trasportare l’utente in una dimensione che lo attrae e lo spinge all’acquisto grazie alla composizione e a una particolare attenzione alla scenografia. Fotografare prodotti in questo modo, inoltre, permette di avere un contenuto creativo che si può sfruttare tanto sul catalogo o sull’ecommerce quanto sui social.

Fotografia: 360 gradi, foto still life e come far quadrare il budget

Come abbiamo detto, quindi, la fotografia di un prodotto varia completamente a seconda dell’uso che si intende farne. Ovviamente non si tratta soltanto della differenza tra foto del prodotto ripreso in primo piano su sfondo bianco o scatti nel contesto d’uso. Come probabilmente già sapete, infatti, le tecniche fotografiche sono numerose, e via via che le vostre pretese in punto di contenuti artistici crescono, anche il budget necessario per realizzare gli scatti che desiderate potrebbe aumentare esponenzialmente. Il consiglio? Per i primi tempi focalizzatevi solo su ciò che è realmente necessario.

Fotografare prodotti per catalogo ecommerce

Ad esempio, se operate in una nicchia in cui i clienti sono abituati ad avere una fotografia a 360 gradi dei prodotti, ma il vostro budget è scarso, limitatevi a fare un gran numero di scatti offrendo agli utenti una panoramica quanto più completa possibile sui dettagli. Allo stesso modo, piuttosto che optare subito per servizi fotografici all’esterno con numerose modelle, cercate di offrire foto still life del prodotto che richiamino il mood dei servizi fotografici professionali, giocando magari su luci e ombre. Ciò che conta davvero nel fotografare prodotti è che ogni scatto sia realizzato pensando all’uso che ne farete, evitando quindi foto glamour per un catalogo che debba essere semplicemente esplicativo, e viceversa.

Nuovo con Shopify e nel mondo Ecommerce?

Iscriviti al nostro corso su come creare e lanciare un Ecommerce con Shopify in 7 giorni. Approvato e certificato da Shopify.